Si dice che l’anno nuovo inizi a settembre, quando le città si riempiono nuovamente di macchine, le scuole stanno per riaprire e gli uffici riprendono il loro funzionamento normale. Forse è proprio così. Qui al Summit Nazionale delle Diaspore, però, il lavoro di organizzazione è ripreso da un bel po’ perchè ci aspetta una stagione ricca di incontri territoriali, formazioni, incontri con gli imprenditori e con le reti, eventi culturali. I primi appuntamenti sono quelli a Bari e a Roma che trovate già sul nostro calendario, ma molti altri si aggiungeranno nei prossimi giorni.

E per riprendere con vigore e rientrare appieno nel cuore dell’argomento che è al centro delle nostre attività – il rapporto tra diaspore e cooperazione – vi proponiamo da oggi una serie di video info – formativi.

I video, della durata massima di 5 minuti, spiegano il funzionamento e le iniziative dei diversi attori che costituiscono il sistema della Cooperazione Italiana. Ogni video è accompagnato da una scheda di presentazione e link di approfondimento. Un percorso semplice, diretto principalmente (ma non solo) alle associazioni di migranti interessate ai progetti di cooperazione allo sviluppo,  per conoscere i potenziali partner e interlocutori, gli obiettivi e le modalità del fare cooperazione.

Un video alla settimana, ogni giovedì, per avere il tempo di vederli, approfondirli ed eventualmente cercare altre informazioni che vi interessano.

Iniziamo questa settimana con l’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Data Protection Principles.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

 

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

 

Nelle prossime settimane vi presenteremo La Cooperazione dell’Unione Europea, del Ministero dell’Interno, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la cooperazione di alcune agenzie delle Nazioni Unite (OIM e IFAD), delle Fondazioni e degli Enti Locali (Regioni e Comuni) e delle ONG.

Seguiteci! E buon ripresa a tutti!