Comunicato Stampa | 25 Novembre 2019

I NUOVI ATTORI DELLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO:

LE DIASPORE e LE NUOVE GENERAZIONI ITALIANE PER UNA NUOVA NARRAZIONE SULLE MIGRAZIONI E LA COOPERAZIONE 

Conoscete il Summit Nazionale delle Diaspore?

 

Il Summit Nazionale delle Diaspore è un progetto che valorizza e sostiene il ruolo attivo delle comunità straniere come ponti culturali e leve di sviluppo economico e sociale, come attori del sistema di cooperazione allo sviluppo e autori di una nuova narrazione sulle migrazioni. 

La Legge n.125/2014 prevede il riconoscimento delle associazioni delle diaspore e degli imprenditori come attori della Cooperazione e potenziali destinatari diretti dei fondi erogati dall’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Oltre alle competenze tecniche, il valore aggiunto che le associazioni di diaspora presenti in Italia possono portare ai progetti di cooperazione è la conoscenza approfondita dei paesi in cui si agisce, la comprensione di lingue, tradizioni, abitudini e dei reali bisogni delle popolazioni locali. Possono inoltre agevolare relazioni di fiducia e facilitare rapporti di scambio. Questo approccio rompe lo schema a senso unico di aiuto fra Nord e Sud del mondo, favorisce l’interazione culturale ed instaura una relazione circolare virtuosa tra l’Italia ed i paesi di provenienza.

Ma perché un’associazione di migranti dovrebbe interessarsi di cooperazione? Cleophas Adrien Dioma, coordinatore del Summit Nazionale delle Diaspore lo spiega con chiarezza: “Le rimesse delle comunità di migranti in molti paesi sono uno dei maggiori fattori di sviluppo e, in caso di emergenze umanitarie gli emigrati dei paesi colpiti diventano spesso i primi donatori. Non solo: quando mandiamo dei soldi a casa, non vanno tutti alla famiglia; siamo in molti a partecipare a forme di aiuto comunitario destinate ai lavori di miglioria dei nostri quartieri o cittadine, alla costruzione di una scuola o di un presidio sanitario. Niente di più naturale, quindi, che ampliare il nostro intervento a forme di cooperazione allo sviluppo più strutturate, che permettano anche di usufruire di partenariati tecnici e di appoggi finanziari.

In due anni di attività in decine di città italiane sono stati realizzati  12 incontri territoriali6 moduli di formazione e coaching,10 video di formazione a distanza,4 di 6 incontri con gli imprenditori e diversi incontri con le reti ed eventi culturali. È ora il tempo per il Summit Nazionale delle Diaspore di promuovere la nascita di una rete più strutturata tra associazioni, organizzazioni della società civile, enti ed istituzioni, come già avviene da anni in altri paesi europei (si veda ad esempio la rete FORIM in Francia) e come finalmente comincia ad accadere anche in Italia.

Di questo e di tante altre storie e progettualità positive si parlerà al Terzo Summit Nazionale delle Diaspore che si terrà il 14 dicembre a Roma, al Centro Congressi della Pontificia Università Tommaso d’Aquino in Largo Angelicum 1.

“Promuovere il valore e l’impegno delle diaspore per un futuro di sviluppo, benessere e convivenza pacifica nel nostro paese e nel mondo, è interesse di tutti” dice Luca Maestripieri Direttore dell’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, principale finanziatore del progetto. “Consente anche di costruire un’altra visione delle comunità straniere e di giovani con background migratorio, di uscire dagli stereotipi e creare una narrazione positiva, aperta, plurale. Questo è l’altro macro obiettivo del progetto che sosteniamo: superare la visione delle migrazioni come emergenza e problema e dare il giusto spazio ad un racconto dell’apporto concreto, economico e non, che queste realtà associative portano nel nostro paese. Le competenze e le capacità delle associazioni di migranti completano il quadro del rinnovato sistema italiano di cooperazione.” 

Info e prenotazioni: registrazione@summitdiaspore.orgwww.summitdiaspore.org, 339.3366080 

FINE COMUNICATO

IN VISTA DEL TERZO SUMMIT NAZIONALE DELLE DIASPORE, VI PREGHIAMO DI SEGNALARE LA VOSTRA PARTECIPAZIONE SCRIVENDO A comunicazione@summitdiaspore.org INOLTRE,SIAMO A DISPOSIZIONE DEI GIORNALISTI PER STORIE DI SUCCESSO E INCLUSIONE, INTERVISTE AD ASSOCIAZIONI DI DIASPORA, IMPRENDITORI ED ESPONENTI DELLE ISTITUZIONI CHE NE SOSTENGONO I PROGETTI.  

Comunicazione e Ufficio Stampa: 

Maddalena Grechi – 366.1981546  comunicazione@summitdiaspore.org

Susanna Owusu Twumwah – 389.4924260comunicazione@summitdiaspore.org

 

————————————————————-

Il Summit Nazionale delle Diaspore2018-2019 è un progetto proposto dal Gruppo di lavoro Migrazione e Sviluppo del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo ed è finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo’, le Fondazioni for Africa Burkina Faso e la Fondazione Charlemagne. Gode della collaborazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di Unioncamere, dell’Associazione Le Reseau, di Studiare Sviluppo e di CESPI e della mediapartnership con l’Agenzia di Stampa DIRE.Maggiori info su www.summitdiaspore.org.